Viaggio in Birmania e le etnie dello Shan - I viaggi del Club

Viaggio in Birmania e le etnie dello Shan

YANGON, MANDALAY, YANDABO, BAGAN, LAGO INLE, LOIKAW

 partenza 12 novembre da 2590€

Un classico itinerario nelle più celebrate località della Birmania, con visita della regione dello Shan e delle sue numerose etnie.

Itinerario completo del tour

Italia/Bangkok

 

Partenza con il volo intercontinentale per Bangkok. Pasti e pernottamento a bordo.

Bangkok/Yangon

 

Arrivo a Bangkok e proseguimento per Yangon. Dopo le formalità per l’ingresso ed il ritiro dei bagagli, incontro con la guida e trasferimento in hotel (le camere saranno disponibili a partire dalle ore 14,00). Pranzo. Nel pomeriggio visita della Shwedagon Pagoda, simbolo della cultura e del credo buddhista è, luogo di devozione e di grande valore artistico. Sulla pagoda Shwedagon sono sorte molte leggende, secondo la tradizione, il monumento originale fu costruito quando era ancora in vita il Buddha stesso, ma archeologi concordano che l’edificio originario fu costruito dai Mon in un periodo approssimativo compreso tra il VI e X sec. Proseguimento delle visite con la pagoda Chaukhtatkyi che ospita all’interno un’imponente immagine del Buddha sdraiato. Cena e pernottamento.

 

Sistemazione: Parkroyal o sim.

Yangon/Mandalay

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo per Mandalay, capitale dell’ultima monarchia birmana. Arrivo ed escursione in battello a Mingun, un villaggio situato sulla riva occidentale del fiume Irrawaddy. Si vedranno la pagoda Settawya, dove si potrà ammirare l’impronta del piede di Buddha in marmo, il tempio di Pondawyapaya vicino al fiume, la pagoda incompiuta di Mingun, dove solo un enorme mucchio di mattoni è quello che resta del grandioso palazzo voluto dal Re Bodawpaya. Visita infine della Mingun Bell, la più larga campana del mondo e pesante 90 tonnellate, del villaggio di Mingun e della pagoda di Shiburne, la più esotica pagoda costruita nel 1816 dal figlio del Re Bodawpaya in memoria di una delle sue mogli. Pranzo. Nel pomeriggio visita della Pagoda di Mahamuni una delle più venerate della Birmania con la sua statua del buddha dorato e del monastero di Shwe Kyaung, interamente costruito in legno con pannelli intarsiati e antico luogo di meditazione del re Mindon. Visita infine della Collina di Mandalay un ottimo punto per ammirare la magnifica vista panoramica della città. Cena e pernottamento.

 

Sistemazione: Mandalay Hill Resort o sim.

Mandalay/Yandabo

 

Prima colazione. In mattinata escursione all’antica capitale Amarapura, situata 11 km a sud di Mandalay. Visita del monastero di Mahagandayon dove si potranno vedere centinaia di monaci consumare il loro pasto in silenzio, il Ponte di U Bein, il più lungo ponte realizzato in legno tek e le botteghe di artigianato per la lavorazione della seta. Pranzo. Nel pomeriggio proseguimento in battello per Yandabo, dove si potrà osservare da vicino la vera vita di un villaggio tipico birmano situato sulle sponde del fiume Irrawaddy. Yandabo è un importante centro per la produzione di terrecotte ed è famoso per essere stato il luogo dove fu firmato il trattato di pace durante la prima guerra Anglo-Birmana nel 1826. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

 

Sistemazione: Yandabo Home

Yandabo/Bagan

 

Prima colazione. Partenza alla volta di Bagan, antica capitale e culla della cultura birmana. Arrivo e inizio delle visite: la pagoda di Shwezigon, prototipo dell’ultima civiltà birmana; il tempio di Wetky-In Gubyakkyi, tipico per le sue mura dipinte con scene di jataka, il tempio di Htilominlo, famoso per le sue sculture in gesso e la porta dell’antica città di Tharaba, il più antico esempio della cultura di Bagan. Pranzo. Si continua poi con il tempio di Myinkaba Gubyaukkyi, tipico esempio dello stile Mon, il tempio di Manuha, testimonianza della vita in prigione del re, il tempio di Nanpaya, un recente capolavoro con sculture in pietra. Sosta per fotografare la pagoda di Seinnyet Hyima e Seinnyet Ama, templi dallo squisito design. Infine, dall’alto di una pagoda, si potrà ammirare il fantastico tramonto sulla piana di Bagan. Cena e pernottamento.

 

Sistemazione: Myanmar Treasure Resort o sim

Trattamento: Come da programma.

Bagan

 

 

Prima colazione. Proseguimento delle visite della parte sud-est della città, dove si trovano i caratteristici templi del XIII secolo: il Nanamanya, il Thambula ed il Lemyethna, noti per le loro belle pitture murali di carattere Mahayana. Visita quindi di una bottega di artigianato per la produzione delle famose lacche. Pranzo. Nel pomeriggio si visiterà il tempio di Ananda, capolavoro d’architettura, con forma simile ad una croce greca; il Thatbyinnyu, il più alto dei templi di Bagan e la pagoda di Bypaya, in stile Pyu, situata sulle sponde del maestoso fiume Irrawaddy. Cena e pernottamento.

 

Sistemazione: Myanmar Treasure Resort o sim.

Bagan/Lago Inle

 

Prima colazione. Partenza con il volo per Heho, nello stato dello Shan, confinante con la Cina e famoso per i suoi variopinti mercati e scenari naturali. Arrivo e proseguimento per il Lago Inle, bellissimo per il suo paesaggio e unico con i suoi percorsi. Il lago si trova a circa 900 metri sul livello del mare ed è un’oasi circondata dall’altopiano meridionale dello Shan. Visita del villaggio di Indein. Dopo circa un’ora di navigazione in barca lungo un piccolo canale si arriverà al villaggio, situato sulla sponda occidentale del Lago. Si farà una passeggiata intorno al villaggio prima di salire lungo la scala che porterà al complesso della pagoda Shwe Inn Thein situata sulla cima della collina. Indein è, senza dubbio, uno dei luoghi più belli e misteriosi di tutta la riva del Lago ed è composto da centinaia di piccoli stupa, purtroppo danneggiati dall’azione degli elementi naturali. Nei dintorni della pagoda si potrà godere della bellezza naturale del luogo ed osservare lo stile di vita quotidiana degli abitanti dei villaggi. Pranzo a picnic. Rientro in hotel nel tardo pomeriggio. Cena e pernottamento.

 

Sistemazione: Sanctum Inle Resort o sim.

Bagan/Lago Inle

 

Prima colazione. Partenza con il volo per Heho, nello stato dello Shan, confinante con la Cina e famoso per i suoi variopinti mercati e scenari naturali. Arrivo e proseguimento per il Lago Inle, bellissimo per il suo paesaggio e unico con i suoi percorsi. Il lago si trova a circa 900 metri sul livello del mare ed è un’oasi circondata dall’altopiano meridionale dello Shan. Visita del villaggio di Indein. Dopo circa un’ora di navigazione in barca lungo un piccolo canale si arriverà al villaggio, situato sulla sponda occidentale del Lago. Si farà una passeggiata intorno al villaggio prima di salire lungo la scala che porterà al complesso della pagoda Shwe Inn Thein situata sulla cima della collina. Indein è, senza dubbio, uno dei luoghi più belli e misteriosi di tutta la riva del Lago ed è composto da centinaia di piccoli stupa, purtroppo danneggiati dall’azione degli elementi naturali. Nei dintorni della pagoda si potrà godere della bellezza naturale del luogo ed osservare lo stile di vita quotidiana degli abitanti dei villaggi. Pranzo a picnic. Rientro in hotel nel tardo pomeriggio. Cena e pernottamento.

 

Sistemazione: Sanctum Inle Resort o sim.

Bagan/Lago Inle

 

Prima colazione. Proseguimento delle visite del lago. Molti sono i villaggi su palafitte popolati dagli Intha, un’etnia che si distingue dai vicini Shan sia per cultura e per dialetto linguistico, oltre che dall’insolito sistema di pesca: gli Intha remano con le gambe pescando contemporaneamente con reti a forma di cono tese su telai di bambù. Si visiteranno la Pagoda di Phaung Daw Oo, il monastero di Ngaphae Chaung ed un laboratorio dove si potrà osservare il tradizionale lavoro di tessitura. Pranzo. Nel pomeriggio partenza in barca alla volta di Loikaw. Arrivo nei pressi del villaggio di Sagar, con visita delle suggestive rovine di antiche pagode del al complesso monastico di Tgaung. Si procederà via terra con arrivo a Loikaw nel tardo pomeriggio. Cena e pernottamento.

 

Sistemazione: Kayah Resort o sim..

Bagan/Lago Inle

 

Prima colazione. Giornata di visite di Loikaw e dintorni. Dopo la visita al pittoresco mercato locale, partenza per l’escursione al villaggio di Panpae, appartenente all’etnia Padaung. Si potranno osservare lo stile di vita e la cultura intatta di questa popolazione, famosa per le sue donne che indossano i loro abiti tradizionali e che portano pesanti anelli di ottone intorno al collo che in questo modo si allunga innaturalmente. Pare che l’origine di questa usanza sia per proteggere le donne dagli attacchi delle tigri. Questa loro caratteristica è valsa loro l’appellativo di “donne giraffa”. Pranzo in corso di visite. Rientro a Loikaw. Cena e pernottamento.

 

Sistemazione: Kayah Resort o sim..

Loikaw/Yangon/Bangkok

 

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo per Yangon. Arrivo e coincidenza con il volo per Bangkok. In serata proseguimento con il volo di rientro in Italia.

Bangkok/Italia

 

Partenza con il volo intercontinentale. Pasti e pernottamento a bordo. Arrivo in mattinata e fine dei servizi.

Richiedi info

in esclusiva per voi

✓ Navigazione sul fiume Irrawaddy
✓ Pernottamento al villaggio di Yandabo

il viaggio in breve

Partenze di GRUPPO con accompagnatore dall’Italia MINIMO 15 PARTECIPANTI
Partenze: 19 febbraio – 12 novembre 2018
Durata: 11 giorni / 8 notti
Hotels: 4*
Pasti: Pensione completa

quote per persona in doppia

12 novembre 2018: € 2.590

Supplemento singola: € 580 Tasse aeroportuali: circa € 350 Visto: € 60

Mance: USD 55 (da versare in loco)